Se pensi di non riuscire a farcela, fermati un attimo e poi fai qualcos’altro per migliorare il tuo inglese!

Ti piacerebbe poter fermare i messaggi negativi che a volte ti frullano per la mente?

E che mi dici della possibilità di eliminare una cattiva abitudine mentre migliori il tuo inglese? Ti piacerebbe?

Mi auguro di sì, perché potrai scoprire delle cose molto interessanti continuando a leggere questa pagina [questo audio] fino in fondo;-)

Forse sarà capitato anche a te di trovarti a imparare l’inglese e arrivare ad un momento in cui nonostante continui a leggere, praticare, ascoltare la lingua ti sembra di aver raggiunto un punto morto? Gli esperti per dire questo usano l’espressione “to hit plateau”…

E magari nonostante tu abbia continuato negli ultimi tempi a fare qualcosa per migliorare il tuo inglese (o l’altra lingua straniera che stai imparando ultimamente), cominci a dire a te stesso (a te stessa): ” Non sto proprio migliorando per nulla”, oppure “Oggi non mi va di fare nulla con l’inglese, tanto non sto migliorando per nulla…”

Se è capitato anche a te di trovarti in questa situazione, sappi che le frasi  negative che ti possono venire in mente sono una cosa normale e il dr. Jeffrey Schwartz ha dato loro il nome di “deceptive brain messages”…

Ma lascia che ti parli un pochino di questo dottore e di come le sue ricerche possono aiutarti a migliorare il tuo inglese oggi

Il dottor Schwartz ha creato un protocollo senza farmaci che può essere utile alle persone che soffrono di OCD (obsessive compulsive disorder)… si tratta di quelle persone che ripetono compulsivamente un’azione… magari vogliono lavarsi le mani ogni due minuti, oppure – al giorno d’oggi – controllano compulsivamente la posta elettronica o il loro account di facebook…

Non so se hai visto il film intitolato the Aviator, in cui Leonardo Di Caprio interpreta una persona con tale disturbo… Il dottor Schwartz è stato il coach di Di Caprio durante le riprese del film. Nel mio navigare su internet sono stato attratto da questo video in cui il dr. Schwartz ne parla in inglese (purtroppo senza sottotitoli in italiano):

yourenotyourbrainSe non riesci a vederlo o a seguirlo bene, ti voglio far notare un punto molto interessante: la mente può cambiare il cervello al punto che “Leonardo di Caprio” si è immerso così tanto nel ruolo che tre mesi dopo aver girato il film ancora non riusciva a smettere di avere l’OCD. Gli ci sono voluti diversi mesi per riprendersi. Questo implica che la mente può avere un effetto potente sul cervello e che ogni bravo attore entra così tanto nel ruolo da cambiare il suo cervello!

Questa informazione ha ovviamente dei risvolti molto positivi, come viene ampiamente dimostrato dal dr. Schwartz.

Dato che io non sono un dottore, lascio a te il compito, se lo desideri, di approfondire le tue conoscenze sull’argomento, magari leggendo il libro “You’re not your Brain” del dr. Schwartz… ovviamente non ancora tradotto in italiano, perciò scoprire direttamente dalla fonte cosa dice questo autore potrebbe essere un buon esercizio per migliorare il tuo inglese…

keepingSe poi sei un formatore e ti appassiona sapere come far imparare al meglio e ad un livello profondo, allora potresti leggere anche quest’altro libro, intitolato Keeping the brain in mind, di Melissa Tiers and Shawn Carson che ho finito di leggere di recente e che, tra le altre cose, riassume il protocollo del dottore di cui sopra.

In ogni caso, quello che mi preme farti notare è che i pensieri negativi che ti potrebbero saltare in mente quando non riesci a vedere la meta, i “deceptive brain messages” sono tutti “quei pensieri falsi oppure impulsi inutili che ti allontanano dai tuoi veri obiettivi e cioé dal vero te stesso” (citazione dal libro Keeping the brain in mind)

Ora, nonostante tu possa (o non possa) avere in mente questi pensieri falsi, devi sapere che probabilmente se ci fosse un modo per verificare se – facendo le cose giuste – il tuo cervello stia progredendo – e c’è! – probabilmente ti renderesti conto che in realtà lo sta facendo anche se apparentemente ti sembra che ciò non avvenga (e perdonami la frase contorta;-)!

Infatti, le persone che hanno seguito il protocollo del Dr . Schwartz non si rendevano conto di stare migliorando, ma le loro brain scans dimostravano che lo stavano facendo e, continuando ad applicare il protocollo, alla fine del periodo di 12 settimane la loro struttura cerebrale era cambiata e così il loro disturbo…

Ma questo è il blog di Risveglia il tuo inglese, perciò ecco alcuni dei messaggi negativi che potresti incontrare nel tuo percorso verso la padronanza dell’inglese:

I’m not good enough. Non sono bravo abbastanza.
There’s something wrong with me. C’è qualcosa di storto in me.
I don’t deserve to be happy and speak English very well. Non mi merito di essere felice e parlare l’inglese molto bene.
My wishes or goals are unrealistic or unattainable. I miei desideri od obiettivi sono irrealistici e inottenibili…
I always do the same mistakes! Faccio sempre gli stessi errori!

Cosa potresti fare per interrompere lo schema e focalizzarti verso qualcosa di più produttivo, avvicinandoti sempre di più al tuo obiettivo di parlare l’inglese sempre meglio?

Di seguito adatto per te i 4 passi del processo del dr. Schwartz al caso specifico dell’apprendimento della lingua inglese:

1) Relabel (Rietichetta). Quando hai questi pensieri negativi, semplicemente fermati e riconosci mentalmente che li stai avendo… Puoi dire a te stesso (a te stessa): “Sto avendo di nuovo quei pensieri negativi…”

2) Reframe (Reincornicia). A questo punto puoi continuare la frase dicendoti “…ma non sono io… è solo il mio cervello!” Dicendoti una cosa del genere non fai altro che dissociarti da quelle frasi. Non sei tu a non essere bravo a imparare l’inglese, ma è il tuo cervello che ti sta mandando dei messaggi falsi;-)

3) Refocus (Redirigi la tua attenzione). Dopo le prime due fasi, il consiglio è quello di fare qualcosa di utile e produttivo. Cosa puoi fare che ti possa avvicinare al tuo obiettivo di parlare l’inglese molto bene? Magari potresti ascoltare un audio di Awaken your English…perché no? Forse quello intitolato: “When you are at your best!” Oppure guardare un’episodio di Friends in inglese… o ancora ascoltare con attenzione una bella canzone in inglese! La scelta è infinita, basta che tu faccia qualcosa che ti faccia stare bene mentre assorbi e migliori il tuo inglese! (Perché se associ il piacere con l’apprendimento dell’inglese allora lo imparerai più velocemente!)

4) Revalue (Rivaluta). A questo punto se hai seguito il protocollo per un po’ di tempo potresti valutare ciò che hai fatto… E potresti verificare qualcosa del tipo “Quel falso messaggio non stava facendo nulla per me, ma guarda quante belle cose ho imparato e quanto sto diventando bravo con l’inglese giorno dopo giorno;-)”

4 step solution

La morale di tutto questo è che se qualcuno ti dice – o tu stesso ti dici – che è molto difficile cambiare, oppure che imparare l’inglese non è facile, per favore NON crederci, primo perchè puoi applicare a te stesso il protocollo del dottor Schwartz e secondo perché “all we are is change“;-) e forse ti puoi rendere conto che sei cambiato (cambiata) diventando una persona diversa da quella che eri quando hai cominciato a leggere [o ad ascoltare] quest’articolo [questo audio] pochi minuti fa…

Che ne dici?;-)

Se questo articolo ti è piaciuto [se questo audio ti è piaciuto], condividilo con chi ti sta a cuore!

-Antonio

P.s.: Magari ora potrebbe essere interessante per te rileggere l’articolo sul “MA positivo” che ne dici?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Consigli, Ispirational e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a Se pensi di non riuscire a farcela, fermati un attimo e poi fai qualcos’altro per migliorare il tuo inglese!

  1. John Kirton ha detto:

    Questo video e anche molto interessante e un buon esercizio per meglio capire línglese. Potete guardarlo con i sottotitoli (Captions On). https://www.youtube.com/watch?v=qcrGlUHlu4M

  2. awakenyourenglish ha detto:

    Grazie John! Sei sempre il benvenuto su questo blog! Guarderò presto il video!

  3. Pingback: Cosa c’entra Siddharta con l’apprendimento della lingua inglese? | Awaken your English! Risveglia il tuo inglese! Allena mentalmente il tuo inglese ora!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...