La musica barocca può aiutarti ad apprendere l’inglese più velocemente?

Forse non hai mai ascoltato la musica barocca, oppure sì. Qualunque sia la tua risposta, qui sotto ne hai un piccolo esempio tratto da Youtube.

Che cosa penseresti se ti dicessi che la musica e in particolare questo tipo di musica può svolgere un ruolo importante nell’accelerare il tuo apprendimento della lingua inglese?

Ci crederesti? Oppure no? Ti chiedo di restare con la mente aperta fino alla fine di questo articolo e permettimi di farti un’altra domanda.

Hai mai sentito parlare di Georgi Lozanov?

Psicologo Bulgaro, Lozanov, nella seconda metà del secolo scorso sperimentò un metodo di insegnamento inizialmente chiamato Suggestopedia. Attraverso una perfetta orchestrazione di suggestioni, mezzi didattici e artistici – tra cui anche la musica -, giochi, e storie, permetteva ai suoi studenti di lingue straniere di velocizzare il processo di apprendimento e di fissare nella memoria a lungo termine molti vocaboli ed espressioni. Nel suo primo libro tradotto in inglese (Suggestology and Outlines of Suggestopedy) viene citato uno dei primi esperimenti, in cui un gruppo di 15 persone apprendeva 1000 vocaboli francesi in un giorno. Incredibile, penserai tu…e lo pensavo anch’io.

Uno dei punti su cui Lozanov insisteva era che bisognava rimuovere delle barriere all’apprendimento per far sì che lo studente potesse accedere al  suo potenziale inutilizzato (usava l’espressione:”to tap the reserve potential“).

Nel corso del tempo, molti hanno un pochino distorto il metodo originale di Lozanov, alcuni credendo addirittura che il solo uso di un particolare tipo di musica permettesse di ottenere quei risultati strepitosi anche in autoapprendimento, quindi senza un insegnante suggestopedico. Io personalmente sono del parere che la musica sia semplicemente una parte di un insieme di fattori che permettono di accedere alle riserve potenziali dello studente.

Così com’era concepita la Suggestopedia, poi chiamata Reservopedia, non poteva essere utilizzata in autoapprendimento, perché l’insegnante svolgeva un ruolo insostituibile. In altre parole, i risultati di apprendimento accelerato erano difficilmente raggiungibili se ci si metteva a studiare da soli.

Ma se con la guida adatta è possibile accelerare l’apprendimento, pensi che si possa apprendere più velocemente se si studia da soli?

La risposta è sì!

Uno degli autori che più mi ha interessato nel corso delle mie ricerche è Ivan Barzakov, Phd, il quale dopo aver studiato direttamente con Georgi Lozanov, si trasferì negli Stati Uniti. Qui sviluppò il metodo di insegnamento e autoapprendimento da lui chiamato Optimalearning (r) . Quindi, adattò i principi suggestopedici in modo tale che potessero essere utilizzati anche in una situazione di studio senza insegnante. Anche Barzakov utilizza la musica, ma non come mezzo esclusivo per far apprendere e assorbire il materiale che si vuole apprendere, ma all’interno di un’orchestrazione attenta con altri fattori che permettono di accelerare l’apprendimento. E propone come ultimo passo del processo di apprendimento, la tecnica della lettura con la musica, Reading with Music. La musica suggerita è ovviamente la musica di tipo barocco.

Perché la musica barocca? Alcune delle ragioni addotte da Barzakov:

* il suo ritmo particolare.

* la stabilità e il suo tempo (circa 60 battiti al minuto che permettono al nostro cervello di calmarsi e rilassarsi, corsivo mio)

Nella lettura con la musica il professor Barzakov invita a usare la voce come se  fosse un “surfer” e la musica  come se fosse l’onda, facendo delle brevi pause tra le frasi e anche all’interno della frase stessa. Se sei interessato a “vedere e ad ascoltare” come si  pratica ciò di cui ti ho appena parlato, l’istituto Barzak (http://www.optimalearning.com/) ha appena rimesso in vendita il dvd (tratto da una vecchia videocassetta VHS) nel quale si spiega nel dettaglio la tecnica Reading with Music.

Ma cosa c’entra tutto questo con Awaken your English?

Nel libro Awaken your English, ti suggerisco diversi passi  per sfruttare al meglio il corso – hai letto  gli steps for each lesson all’inizio del libro, vero?

Dopo che hai praticato la lettura in coro (quella che altri chiamano shadowing) con l’audio mp3, puoi aggiungere un passo ulteriore. Seleziona la tua musica rilassante preferita, possibilmente musica strumentale di tipo barocco (perché no?;-)  e fai “salpare“la tua voce nel mare della musica. Ti divertirai e in più avrai fatto un passo ulteriore verso l’acquisizione della lingua inglese;-)

Buon divertimento con Awaken your English!

P.s.: Se hai già il libro sai già che la seconda lezione è un’adattamento di un’altra tecnica Optimalearning (r), utilizzata con il permesso scritto dell’autore.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Consigli, Usare al meglio il corso e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a La musica barocca può aiutarti ad apprendere l’inglese più velocemente?

  1. Pingback: Creati un rituale per parlare l’inglese molto bene! | Awaken your English! Risveglia il tuo inglese! Allena mentalmente il tuo inglese ora!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...